Stampa

Come scegliere la carrozzina (quello che c'è da...

Pubblicato il da

Come scegliere la carrozzina (quello che c'è da sapere)

come_scegliere_la_carrozzina

 

La scelta di una carrozzina per un anziano, un disabile o una persona con ridotta capacità di deambulazione è un processo complesso. Molte sono le variabili da prendere in considerazione, in termini di destinazione e tempistiche d’uso, esigenze specifiche della persona e dell’operatore o dei famigliari che se ne prenderanno cura.

Scegliere una sedia a rotelle implica quindi una precisa ponderazione di una pluralità di esigenze, che partono dalla valutazione dello stato di salute dell’utente e che passano attraverso la valutazione di casistiche d’uso e tempistiche. 
Ecco quindi un completo ed utile vademecum delle principali tipologie di sedia a rotelle, un universo a quattro ruote in grado di migliorare sensibilmente la qualità di vita di chi convive con una disabilità. 
 
Le carrozzine standard: sono carrozzine con telaio pieghevole, disponibili sia in versione ad autospinta, e quindi provviste di ruote grandi posteriori che l’anziano o il disabile possono muovere autonomamente, che da transito. Queste ultime si differenziano per la presenza di ruote posteriori con diametro inferiore, che permettono la deambulazione solo tramite l’intervento di un operatore o di un famigliare.
Nella maggioranza dei casi il telaio della carrozzina standard, sia questo in acciaio o in un più leggero alluminio, consente il montaggio, alternativamente, delle due tipologie di ruota ed in alcuni casi è previsto ancheun sistema di sgancio rapido che permette un semplice passaggio da una modalità all’altra. 
 
Nel caso delle carrozzine a marchio Ardea realizzate da Moretti, rientrano nella tipologia ad autospinta, la carrozzina Start e Start 1, provvista, a differenza della prima, di sgancio rapido e ruotine per i passaggi stretti; la Next, anch’essa con sgancio rapido e dotata di telaio a doppia crociera in grado di garantire una maggiore robustezza ed una conseguente portata ampliata a 150 kg; la Dual, che alla doppia crociera ed allo sgancio rapido, aggiunge braccioli regolabili, ribaltabili ed estraibili, ed un doppio foro nella struttura in grado rendere ancora più agevole il passaggio alla versione da transito; non ultima la linea Helios, che si distingue principalmente per un più leggero telaio in alluminio. 
 
Sono invece carrozzine da transito, con sgancio rapido per passare alla configurazione ad autospinta, la Next Goe la Dual Go, a cui si aggiunge la Go Up, dotata di freno per l’operatore e schienale pieghevole per facilitarne il trasporto, e la linea di carrozzine leggere Helios in versione Go. 
 
Le carrozzine standard, disponibili in diverse misure, sono prodotti di grande robustezza ed in grado di durare nel tempo e rispondono alle necessità di tutti coloro che hanno una ridotta capacità di deambulazione, sia questa a breve o lungo termine, e cercano un ausilio performante e pratico nell’uso.
 
Le carrozzine speciali sono invece carrozzine, dotate di telaio rigido o pieghevole, che si propongono di rispondere a delle esigenze specifiche. 
Si tratta di ausili in grado ad esempio di risolvere problematiche di deambulazione per spostamenti più in autonomia oppure di prodotti ideati e costruiti per specifiche necessità come i trasferimenti di persone con difficoltà motorie negli aeroporti, o nelle stazioni oppure di permettere l’accesso a spazi stretti o di rispondere alle esigenze di deambulazione di specifiche tipologie di utenti quali i bambini, le persone obese o di stazza considerevole o coloro che hanno una disabilità importante. 
 
Per maggior informazioni sulla linea di carrozzine clicca qui
 
Commenti: 0

Soltanto i clienti registrati possono pubblicare commenti.
Accedi e pubblica commento Registrati ora